Come iscriversi all’AIRE vivendo in Brasile

Sei italiano e risiedi in Brasile in modo permanente? Ti trovi nel paese sudamericano da più di 12 mesi? In questi casi devi necessariamente registrarti all’AIRE, l’anagrafe per i residenti italiani all’estero. Così facendo puoi ottenere alcuni servizi utili, ad esempio rinnovare la patente di guida oppure la carta d’identità attraverso i servizi consolari, inoltre puoi votare e richiedere qualsiasi tipo di certificazione.

In questo articolo ti mostrerò come fare l’iscrizione AIRE dal Brasile, indicandoti la procedura completa passo a passo, prendendo come riferimento lo Stato di Minas Gerais, presso cui vivo, tuttavia l’iter non cambia ed è simile anche in altri stati del Brasile. Tuttavia per maggiori informazioni ti consiglio di visitare sempre il portale ufficiale del tuo consolato, per verificare il procedimento ed evitare qualsiasi errore.

Cos’è l’AIRE?

L’AIRE è il registro dell’Anagrafe Italiani residenti all’Estero, un database gestito dal Ministero degli Esteri (Farnesina), all’interno del quale sono presenti i nominativi delle persone che vivono al di fuori dei confini nazionali italiani, con modalità permanente per un periodo superiore ai 12 mesi. Il registro è stato introdotto con la legge 470 del 27 ottobre 1988, consentendo ai comuni italiani di ricevere informazioni in merito ai concittadini che risiedono all’estero, grazie alle segnalazioni effettuate dalle ambasciate consolari nel mondo.

Si tratta in particolare sia di un diritto, con il quale ottenere alcuni benefici, sia di un dovere, per regolarizzare la propria posizione di residente all’estero. L’iscrizione all’AIRE è obbligatoria anche per gli stranieri che ottengono la cittadinanza italiana, qualora non risiedano in Italia, mentre non è necessaria per chi si trova in un altro paese e vi rimane per meno di 12 mesi, per i lavoratori stagionali, i militari che prestano servizio all’estero e i diplomatici.

La registrazione all’interno dell’archivio dell’anagrafe è completamente gratuita, offrendo la possibilità di accedere a diversi servizi, tra cui ricevere le cartelle elettorali per votare nelle elezioni italiane ed europee, rinnovare la patente di guida dall’estero tramite gli sportelli del consolato, ottenere certificazioni e documenti come la carta d’identità. Al contrario l’iscrizione all’AIRE fa perdere alcuni diritti, come l’accesso al medico di famiglia e altre prestazioni erogate soltanto ai residenti in Italia.

Iscrizione AIRE Brasile: procedura completa passo a passo

Prima di tutto bisogna accedere al sito web ufficiale del consolato dello stato brasiliano presso il quale si è residenti, perciò in questo caso vivendo in Minas Gerais dovrò andare sul portale del Consolato di Belo Horizonte. Dopodiché basta cliccare sulla voce Passaporti e servizi, situata nel menu principale in alto, quindi selezionare Anagrafe dalla lista di servizi a sinistra. Qui si possono trovare subito diverse informazioni interessanti, in merito alla procedura da seguire, alle ultime novità e le guide ufficiale in base alle proprie esigenze.

Da circa un anno a questa parte l’iscrizione all’AIRE si può effettuare online, decisamente un passo in avanti per migliorare questa procedura, soprattutto per chi non vive nelle capitali del Brasile ma in una città dell’interiore. Il servizio di chiama Fast It, una piattaforma che permette di gestire tutte le comunicazioni telematicamente, dalla quale si può inoltrare la richiesta di registrazione, controllare l’iscrizione all’AIRE e realizzare altre operazioni in maniera digitale.

Gli italiani che vivono in maniera permanente in Brasile per più di 12 mesi, entro 90 giorni dal loro ingresso nel paese devono iscriversi all’AIRE, tuttavia è possibile fare la registrazione in qualsiasi momento, perciò anche i ritardatari possono mettersi in regola senza nessun particolare tipo di pregiudizio.

Prima di iniziare il procedimento bisogna avere con sé alcuni documenti:

  • scheda anagrafica
  • passaporto o carta d’identità italiana
  • prova di residenza
  • RNE

Scheda anagrafica

La scheda anagrafica è un modulo disponibile sul sito web del consolato, scaricabile gratuitamente all’interno della pagina dedicata all’anagrafe. Si tratta di un modulo in formato Word, da salvare sul proprio pc e compilare in ogni sua parte, inserendo informazioni come:

  • nome e cognome
  • data e luogo di nascita
  • nome e cognome genitori
  • stato civile
  • professione
  • residenza
  • recapiti di contatto

Infine è necessario inserire i dati del coniuge residente al medesimo indirizzo, laddove presente, di eventuali figli minori, indicare la data di arrivo in Brasile, il luogo di partenza in Italia, il comune di ultima residenza, poi basta aggiungere la data e firmare il documento. In seguito va scannerizzato o fotografato, per caricarlo nel portale Fast It al momento opportuno.

Altri documenti per AIRE

Oltre alla scheda anagrafica bisogna fare una copia digitale di alcuni documenti, il proprio passaporto o la carta d’identità, l’RNE (Registro Nacional de Estrangeiro) la carta d’identità brasiliana per stranieri rilasciata dagli uffici della Polícia Federal, e una prova che attesti la propria residenza. Quest’ultima può essere una delle seguenti bollette o certificazioni, purché recente, non più vecchia di 3 mesi e indicante il proprio nominativo e l’indirizzo di residenza:

  • bolletta di luce, telefono, acqua, internet o TV
  • pagamento delle tasse universitarie
  • bolletta condominio
  • fattura assicurazione sanitaria
  • dichiarazione dei redditi (prima pagina)
  • cedolino della pensione
  • contratto di lavoro
  • documento proveniente dalla Receita Federal
  • dichiarazione TRE (Tribunale Regionale Elettorale)
  • contratto di affitto

Purtroppo non sempre è facile avere un certificato a proprio nome, che provi la residenza in Brasile, per questo motivo sono previste anche delle eccezioni. Ad esempio, i connazionali che non hanno documenti che indichino la residenza, possono usare quello del coniuge e allegare alla dichiarazione la copia del certificato di matrimonio, una soluzione piuttosto semplice accettata anche in Brasile quando è necessario provare la propria residenza.

Registrazione al portale Fast It

Una volta messi insieme tutti i documenti consiglio di salvarli in una cartella, per averli pronti quando sarà necessario caricarli all’interno della piattaforma Fast It. A questo punto bisogna dunque accedere al portale, cliccando sul link presente nella pagina Anagrafe del sito web del consolato, oppure cercando Fast It nella barra di ricerca del portale o direttamente su Google. Nella prima pagina si possono trovare diverse informazioni dettagliate su come funziona la piattaforma, un link con un video dimostrativo e tutte le istruzioni per registrarsi ed effettuare l’iscrizione all’AIRE.

La registrazione al portale Fast It è piuttosto semplice, infatti basta cliccare sul link o sull’immagine del servizio, selezionare l’opzione Registrazione in basso a destra, inserire un indirizzo email personale e scegliere una password di accesso, da 8 a 16 caratteri alfanumerici contenenti almeno un simbolo speciale (+?$), una lettera maiuscola e un numero. Procedendo si riceverà un’email per la verifica del proprio indirizzo di posta elettronica, perciò basta cliccare sul link interno e finalizzare la procedura di registrazione a Fast It.

Iscrizione AIRE con Fast It

Dopo aver attivato l’account Fast It è possibile accedere alla piattaforma, per effettuare l’iscrizione all’AIRE online per i residenti in Brasile. Per farlo bisogna caricare nel programma tutti i documenti richiesti, in formato PDF. Per convertire file Word, JPG o altri formati in PDF basta fare una ricerca su Google, trovando diversi programmi che eseguono la conversione online gratis, tra cui suggeriscono Smallpdf con il quale mi trovo molto bene, si per la funzionalità del servizio che per la qualità della risoluzione e della formattazione.

Esiste un limite al numero di documenti che si possono inviare, quindi la copia della carta d’identità o del passaporto, per esempio, deve essere realizzata fronte verso all’interno dello stesso file. Dopo aver caricato nel sistema tutte le certificazioni è necessario finalizzare la richiesta, per ricevere un avviso che la pratica è stata ricevuta e verrà lavorata al più presto. I tempi per l’iscrizione all’AIRE sono abbastanza brevi, infatti in media entro 7/10 giorni l’operazione sarà conclusa e la residenza all’estero trascritta al comune italiano.

Come controllare l’iscrizione AIRE

Fast It è una piattaforma ancora limitata nelle funzioni, tuttavia permette di controllare lo stato delle richieste inviate in maniera facile e veloce. Per verificare basta accedere al portale usando le proprie credenziali di accesso, cliccare sul codice della pratica e vedere la situazione come viene segnalata. Allo stesso tempo ogni qual volta viene terminata un’operazione si riceve comunque un’email di avviso, perciò non è necessario controllare Fast It ma basta attendere la ricezione del messaggio ufficiale del consolato.

Una volta effettuata l’iscrizione all’AIRE si potranno richiedere tutti i servizi disponibili presso il consolato di riferimento, segnalare modifiche dell’indirizzo di residenza e fare procedimenti online o allo sportello. Per il momento sono ancora poche le funzionalità di Fast It, allo stesso tempo si tratta di un sistema utile per la registrazione all’anagrafe e altre operazioni.

Approfondimenti

Legge AIRE n. 470 del 27 ottobre 1988

Procedura iscrizione AIRE Consolato Belo Horizonte

Related Posts

About The Author

Add Comment