Come pescare in Brasile

 

Come ottenere licenze e permessi per la pesca sportiva in Brasile

Quanti pescatori amatoriali o professionisti hanno sognato di recarsi in Brasile per pescare nella mitica Amazzonia, il paradiso degli amanti della pesca sportiva grazie alle sue migliaia di chilometri di fiumi e canali.

Qui si trova la maggiore biodiversità del mondo, centinaia di specie differenti di pesci pronte a dare battaglia a qualsiasi pescatore. Ovviamente per venire a pescare in Brasile servono permessi, licenze e un appoggio, come ad esempio un buon tour operator specializzato.

Perciò dopo aver mostrato già quali sono le principali specie di pesce da pescare in Brasile, oggi andremo a vedere come fare a livello burocratico per poter pescare in Brasile con tutti i permessi in regola.

Permessi per la pesca sportiva in Brasile

Il Brasile è un paese enorme dove soprattutto negli ultimi anni la pesca sportiva ha iniziato a diffondersi a macchia d’olio, attirando turisti da tutto il mondo affascinati dalle incredibili ricchezze ittiche dei suoi sterminati fiumi.

Proprio per questo il Governo incentiva la pesca sportiva come sostegno al turismo, uno dei settori economici più importanti del Brasile, ma allo stesso tempo norma e vincola il settore rigidamente.

momondo: voli e hotel al miglior prezzo

L’obiettivo è quello di preservare il delicato ambiente amazzonico, dove si trovano la maggioranza dei fiumi e delle specie ittiche, attraverso un controllo delle licenze e vincoli su cosa sia possibile pescare e cosa no.

In Brasile esistono due tipi di licenza, una legata alla pesca professionale commerciale e l’altra legata alla pesca sportiva, Licença de Pesca Amadora, rilasciata dal Ministero della Pesca e dell’Agricoltura.

Si tratta di una licenza individuale valida a livello federale quindi in tutto il territorio nazionale del Brasile. Questo significa che con questa licenza è possibile pescare in qualsiasi luogo del paese ma bisogna sempre rispettare le norme dei singoli stati, specialmente quando queste sono più restrittive di quelle nazionali.

Il limite riguardo alla cattura dei pesci è di 10 Kg di pescato in fiume o lago e di 15 Kg in mare. Inoltre è severamente vietato l’uso di reti di qualsiasi tipologia esse siano.

Multe e sanzioni

Chiunque sia trovato a pescare senza permesso e licenza rischia una multa salata da 500 a 2.000 reais, circa 150-600€ a seconda del cambio. La norma di riferimento è l’Articolo 21, Decreto 3179/99 del 21/09/99 pubblicato sulla gazzetta ufficiale del 22/09/99.

Tipologie di licenze per la pesca amatoriale

La pesca amatoriale o sportiva prevede due tipologie distinte di licenza, quella “Embarcada” cioè che si effettua a bordo di canoe, battelli e navi e quella “Desembarcada”, svolta a piedi lungo i margini di fiumi e laghi.

Se volete essere abilitati a entrambe allora dovrete prendere la Licença Embarcada, visto che quest’ultima consente di ottenerle entrambe senza restrizioni a differenza della Licença Desembarcada.

Una volta effettuato il pagamento del bollettino bancario si avrà una licenza provvisoria di 30 giorni, entro i quali bisognerà ritornare sul sito del Ministero della Pesca per stampare quella definitiva, con validità di una anno.



Booking.com

Come ottenere la licenza per la pesca sportiva passo a passo

I modi per ottenere la licenza di pesca sportiva in Brasile sono due : o ci si affida a un’agenzia o a un tour operator oppure si fa tutto da soli con un minimo di portoghese e un po’ di buona pazienza.

Nel primo caso i vostri contatti si occuperanno di tutte le pratiche mettendovi a disposizione una licenza direttamente al vostro arrivo nella struttura. Normalmente questo servizio è richiesto da chi si reca a pescare nella Foresta amazzonica, dove grazie all’alto numero di turisti è possibile trovare servizi di questo genere e pacchetti tutto compreso.

ALT = come pescare in Brasile

Chi vuole invece maggiore libertà può provvedere da solo a richiedere la propria licenza di “Pesca Amadora”.  Il primo passo è andare sul sito del Ministero della Pesca e dell’Agricoltura a questo indirizzo.

Dopodiché bisogna indicare se si gode di qualche esenzione e in questo caso dovrete scegliere “Não isentos”. Anche se siete in pensione vi consiglio di evitare l’esenzione, si tratta di pochissimi soldi e non vale la pena perdere tantissimo tempo con la traduzione di documenti italiani. Diverso se siete italiani ma vivete regolarmente in Brasile.

Poi dovrete scegliere tra la licenza “Desembarcada” per la quale è necessario pagare una tassa di 20 reais, circa 6€ esclusivamente negli sportelli del Banco do Brasil, oppure “Embarcada” con un costo di 60 reais, circa 18€ presso qualsiasi banca.

Kit completi per la pesca sportiva in offerta su Amazon!

Vista la cifra e la validità di un anno vi consiglio la Licença Embarcada, con la quale potrete effettuare tutte e due le pesche a differenza di quella a piedi o “desembarcada”.

Infine bisogna inserire tutti i propri dati personali, ovviamente usando il passaporto lì dove viene richiesto un documento d’identità, in particolare riempiendo tutti i campi contrassegnati di rosso perché obbligatori.

Una volta finito di compilare il modulo si tratta soltanto di confermare per ricevere un proprio numero di protocollo. In questo modo sarà possibile pagare il bollettino presso una banca o le “lotarias”, dei centri dove si pagano bollettini, multe e si acquistano i famosi biglietti della lotteria, ce ne sono a ogni angolo del Brasile.

Pagato il bollettino si avranno 30 giorni di tempo per entrare nuovamente nel sito del Ministero della Pesca e dell’Agricoltura e stampare la licenza definitiva, con validità di un anno.

Comunque potete iniziare a pescare già con la sola richiesta, avendo cura di portarvi sempre dietro un documento valido come il passaporto e la ricevuta di pagamento del bollettino.

Libro consigliato :

“Pesca sportiva in acque dolci : ambienti, attrezzature e azioni di pesca” di Alfredo Castigliani.

Per concludere

Pescare in Brasile è abbastanza semplice non servono permessi speciali o altro, l’importante è avere una licenza di pesca sportiva o amatoriale, che potete richiedere da soli sul sito del Ministero della Pesca oppure rivolgervi a un’agenzia che pensi a tutto per voi.

La maggior parte delle strutture turistiche specializzate nella pesca sportiva in Amazzonia offrono già questo tipo di servizio, basta autorizzarle e darle alcuni dati personali come il numero del passaporto.

Vi ricordo che anche con la licenza bisogna sempre informarsi sulle restrizioni dello Stato in cui vi trovate, le cui leggi di preservazione della fauna ittica e della biodiversità dovranno essere sempre rispettate.

Approfondimenti e collegamenti

Sito ufficiale Ministeri della Pesca e dell’Agricoltura brasiliano

Modulo richiesta licenza sportiva

Amazzonia : guida alla scoperta della Foresta amazzonica

Le principali tipologie di pesce in Brasile

Manaus : la capitale dell’Amazzonia

Belém : la porta Nord dell’Amazzonia

Related Posts

About The Author

Add Comment