Come organizzare un viaggio in Brasile

 

8 consigli utili per organizzare un viaggio perfetto in Brasile

Se sei stanco e non vedi l’ora che arrivino le tante agognate vacanze ma non sai ancora dove andare, forse è arrivato il momento di pensare come organizzare un bel viaggio in Brasile e scegliere la tua destinazione preferita.

Immagina il Nord Est del Brasile dove è estate tutto l’anno, con le sue spiagge bianche ed incontaminate, la natura che fa da sfondo con le palme di cocco e le dune di sabbia, i chioschi che ti propongono ottimi cocktail tropicali ed il pesce sempre freschissimo da degustare in un bel ristorante vista oceano!

Che cosa stai aspettando vieni anche tu in Brasile e goditi un meritato relax, imparando come organizzare un viaggio in Brasile grazie ai migliori consigli scritti da uno che di Brasile se ne intende (vivo qui da due anni!).

Consiglio #1 – scegliere la destinazione giusta

Per organizzare il proprio viaggio perfetto in Brasile è essenziale partire dalla destinazione giusta, in base alle proprie esigenze e preferenze. Il Brasile è un paese che offre molto ai turisti, mare, spiagge da cartolina, storia, cultura, musica, natura, sport, divertimento, etc..

Quindi in base alle vostre preferenze è possibile scegliere le destinazioni migliori del Brasile ed organizzare una vacanza in Brasile su misura per voi.

Per esempio, se siete degli amanti della spiaggia e del mare vi consiglio le località turistiche del Nord Est, come Fortaleza, Natal, Recife, Macejò, Salvador de Bahia, Trancoso, Porto de Galinhas, Frenando de Noronha e così via. Magari abbinando una o più località in modo da vedere diverse spiagge e posti, vista la grande varietà di paesaggi del Brasile.

Se invece amate le città storiche e l’arte vi consiglio il Centro ed il Sud del Brasile, sia nelle grandi città come San Paolo, Porto Alegre, Brasilia, Belo Horizonte che nelle piccole città coloniali come Tiradentes o Petropolis. Inoltre se amate la buona musica le destinazioni giuste per voi sono sicuramente Rio de Janeiro e San Paolo.

Per chi è alla ricerca di un contatto unico con la Natura basta andare nella Foresta amazzonica, passando per una delle due porte d’entrata, le città di Belém e Manaus. Qui potrete rivolgervi ad un tour operator ed attraversare il Rio delle Amazzoni in barca in 5 giorni, oppure dormire in un lodge direttamente all’interno della Foresta.

Se amate gli sport acquatici come il surf, il kitesurf o il windsurf i luoghi migliori sono Rio de Janeiro, Fortaleza o Natal, dove è possibile anche lanciarsi con il paracadute o con il deltaplano e fare lunghe escursioni a piedi o in bicicletta. Inoltre queste tre località sono anche le migliori i assoluto del Brasile per divertirsi e conoscere persone nuove, tra bar, ristoranti, discoteche e locali con musica dal vivo aperti fino a tarda notte.

Consiglio #2 – quando partire in Brasile

Il Brasile è un paese immenso grande quanto l’Europa ed i climi tra uno stato ed un altro sono profondamente differenti, quindi è necessario valutare bene il periodo in cui si viaggia. Per esempio nel Nord e Nord Est del Brasile praticamente è estate tutto l’anno quindi non ci sono problemi, mentre nella parte centrale come a Rio de Janeiro, Brasilia o San Paolo durante i mesi di luglio, agosto e settembre è inverno e le temperature a volte possono anche raggiungere i 12-15 gradi.

Certo non siamo parlando di freddo ma se volete andare al mare a Copacabana o godervi il Parco Ibirapuera in bicicletta è meglio evitare questi tre mesi. Nel Sud del Brasile il clima è simile a quello europeo mediterraneo con un inverno abbastanza rigido soprattutto nella zona di Porto Alegre.

Infine in Amazzonia il clima è caldo tropicale tutto l’anno ma lì il problema sono le piogge abbondanti, soprattutto nei mesi tra dicembre e maggio, che possono causare disagi ed allagamenti oltre all’aumento esponenziale delle zanzare e della possibilità di contrarre la febbre gialla o la dengue. Per viaggiare in Amazzonia vi consiglio i mesi che vanno da luglio a settembre.

Consiglio #3 – come organizzare il proprio viaggio in Brasile : il volo

Una volta scelta la o le destinazioni e quando partire bisogna organizzare il proprio viaggio in Brasile passando all’acquisto del volo. In questo caso solitamente le rotte principali dall’Italia e dall’Europa fanno scalo a Rio de Janeiro e San Paolo, per poi proseguire verso le altre località.

Quindi vi consiglio di dedicare sempre almeno un paio di giorni alla visita di queste città anche se non sono in programma, visto che lo scalo è d’obbligo perché non approfittarne!

I prezzi sono normalmente piuttosto cari intorno ai mille euro andata e ritorno, ma a volte è possibile trovare sconti ed offerte soprattutto prenotando con largo anticipo. Le compagnie che più spesso offrono sconti sono la Tap Portugal che fa scalo a Lisbona, la Lufthansa che ferma a Francoforte e l’American Airlines che effettua diversi scali negli Stati Uniti.

Se la vostra destinazione è il Nord del Brasile, il Sud o l’Amazzonia vi consiglio i voli della prima compagnia aerea brasiliana, Latam, che effettua sconti ed offerte per chi acquista un volo interno abbinato ad uno internazionale. Solitamente la Latam fa scalo a Lisbona con partenze sia da Roma Fiumicino che Milano Malpensa.

Oppure ci sono i voli della Tap Portugal che offre tantissime rotte interne, o le due compagnie low cost brasiliane, la Gol e la Azul. Queste due compagnie offrono tantissime tratte interne per qualsiasi località brasiliana a prezzi piuttosto contenuti.

Trova e compara le migliori offerte di Voli

momondo: voli e hotel al miglior prezzo

Consiglio #4 – la scelta dell’hotel

Per organizzare un viaggio perfetto in Brasile è essenziale scegliere l’Hotel giusto in base ad alcuni fattori importantissimi, come :

  • la zona
  • la qualità del servizio
  • il prezzo

Spesso in Brasile, soprattutto nelle grandi e medie città, ci sono alcune zone molto pericolose dove è meglio non andare, quindi quando scegliete il vostro hotel o pousada o residence assicuratevi che si trovi in una zona sicura e turistica. Potete usare Google Maps, effettuare qualche ricerca su internet o per maggiore sicurezza potete contattarmi e sarò felice di aiutarvi con qualche informazione in più.

Inoltre assicuratevi che sia facile muoversi ed uscire sia di giorno che di sera, magari vicino una stazione della metropolitana o un punto taxi, comunque sempre lontano dai quartieri popolari che sono purtroppo anche quelli più pericolosi.



Booking.com

La qualità del servizio. In Brasile è necessario optare almeno per un 3 stelle per avere quei servizi minimi di qualità e pulizia, ma sarebbe meglio optare per un 4 stelle in grado di garantirvi qualche comodità in più, possibilità di parlare più lingue, presenza di parcheggi, piscina e ristoranti, etc..

A parte Rio de Janeiro dove gli hotel sono carissimi nelle altre località e mete turistiche i prezzi sono abbastanza contenuti, potendo tranquillamente scegliere un 4 stelle o una bella pousada con giardino. Ah, se possibile fatevi dare una stanza in un piano alto, solitamente sono sempre le migliori!

Gli hostel non sono proprio il massimo in Brasile, ed a parte qualche rara eccezione dovrete accontentarvi di una qualità nettamente inferiore a quella europea, ma si spende poco e sono perfetti per risparmiare.

Infine fatevi sempre includere la prima colazione, si tratta di una bella comodità in Brasile anche perché nei bar spesso non parlano inglese e troverete difficoltà ad ordinare. Inoltre i bar in Brasile spesso offrono cibi pesanti per noi europei, quindi meglio stare tranquilli e servirsi nell’Hotel, le colazioni sono sempre buone e complete.

Consiglio #5 – cosa portare in valigia

Ovviamente se state organizzando un viaggio in Brasile in valigia non potranno mancare il costume da bagno e la crema solare. Vi consiglio di portare almeno un cappellino per proteggervi dal sole nelle ore più calde e possibilmente indumenti di colore chiaro, più freschi e comodi.

Inoltre portatevi sempre uno spray repellente per le zanzare, che oltre ad essere fastidiose portano malattie e virus anche pericolosi.

Ed infine un ombrello per la pioggia. Avere capito bene, si proprio un ombrello! In Brasile piove molto spesso soprattutto nei mesi estivi, quindi da dicembre a febbraio marzo, ed avere sempre un ombrello a portata di mano è comodo e pratico.

Consiglio #6 – viaggiare sicuri

ALT = organizzare viaggio Brasile, consigli per viaggiare sicuri

Spesso quando si organizza un viaggio in Brasile si è preoccupati per la sicurezza ed a ragione. Il Brasile è un Paese pericoloso a causa della forte disuguaglianza sociale, che porta soprattutto nelle grandi città a criminalità minorile, furti e rapine.

Ovviamente non si tratta del far-west e potete stare relativamente tranquilli, ma vi consiglio di non dare troppo nell’occhio, evitare di girare con troppi soldi, non stare sempre con il cellulare o la macchina fotografica in mano e possibilmente fare una fotocopia del vostro passaporto.

Evitate di girare a piedi in zone che non conoscete soprattutto di sera e di notte, usate il taxi, Uber o la metropolitana mentre vi sconsiglio gli autobus cittadini, a mano che non parliate portoghese e sappiate quello che fate.

Per qualsiasi evenienza annotatevi i numeri di emergenza e quelli dei consolati italiani delle vicinanze, oppure segnalate sempre i vostri spostamenti ad amici e parenti.

Consiglio #7 – il portoghese

Ebbene si, imparare un po’ di portoghese prima di partire per il Brasile non farebbe male, soprattutto visto che non tutti parlano inglese e nelle piccole e medie località si parla quasi esclusivamente portoghese.

Inoltre si tratta di una lingua facile da imparare almeno nella sua grammatica di base, abbastanza simile all’italiano, che vi consentirà di godere appieno di ogni posto che visiterete e persona che conoscerete, immergendovi appieno nella cultura brasiliana.

Ecco alcuni ottimi libri in formato tascabile perfetti per imparare alcune frasi base in portoghese.

Portoghese : frasario e dizionario. Di C. Dapino e D. Delfino. Lonely Planet

I grandi frasari : portoghese brasiliano. Marco Casella

Brasiliano. Kit di conversazione con CD Audio. Salinari, Bisti, Bertorello, Schrage.

Impara il portoghese e il brasiliano con Zanichelli. Con 2 CD audio.

Consiglio #8 – rilassatevi

Infine se state organizzando il vostro viaggio in Brasile rilassatevi, pensate alle spiagge da cartolina, l’oceano con la sua acqua cristallina e le palme da cocco.

Quando vi troverete in Brasile non fatevi prendere dallo stress e dalla frenesia, rilassatevi e godetevi la natura, la cultura, il clima, la cucina ed i drink tropicali.

Anche in caso di qualche piccolo contrattempo o lungaggine rimanete tranquilli e ricordatevi che qui tutto scorre un po’ più lentamente che in Europa, perciò lasciate lo stress a casa e fatevi trasportare dalle note del samba e della bossa nova.

Approfondimenti e collegamenti

Carnevale di Rio de Janeiro 2018 : date, programma e biglietti

Le migliori destinazioni del Nord Est del Brasile

Viaggiare sicuri in Brasile : tutto quello che devi sapere

Le 10 spiagge più belle del Brasile

Related Posts

About The Author

Add Comment